Mario Luca Giusti

Questa è una foto che ho scattato a casa di Annamaria Papi nei primi anni 70.
Misi mio fratello Matteo  accanto a Eugenio Montale e scattai la foto davanti ad uno specchio concavo che era incastonato nel muro.
Lo specchio era un vecchio residuo di un faro che serviva ad illuminare il cielo nero della notte e individuare gli aerei nemici che volavano durante i bombardamenti.
Ho amato mio fratello Matteo e amo ancora la poesia di Montale

 

This Post Has 5 Comments

  1. Gabriele Orlandini

    Mi ha turbato un passato prossimo nella didascalia di questa bellissima foto. Posso chiederle se lei, Marioluca Giusti, ha studiato al Montana? Grazie.
    Gabriele Orlandini

    1. erasmo leccese

      Ciao Gabriele,
      Come stai?
      Mino
      Institut Montana

  2. Mario Luca

    si sono io; ho studiato al montana.

    1. Marta Andreoni

      In questi giorni, sfogliando le pagine del magazine “Io Donna” e il sito Internet, mi appaiono le originali creazioni di Mario Luca Giusti.
      Quel nome, volato negli angoli più lontani del mondo, mi riporta anche a tempi lontani, agli anni all’Istituto Internazionale Montana.
      Rivedo, al primo banco, lo sguardo intuitivo di Mario Luca, che già lasciava presagire
      un futuro brillante.
      E, poi, Matteo, intento a cogliere il sapore intenso di casa sua in uno spicchio di torta al limone, venuta dalla Toscana e, se non erro, di Gina.
      Anch’io, come il dott. Gabriele Orlandini, la cui squisita sensibilità ho conosciuto in quel periodo, sono rimasta colpita dalla foto di Matteo con Montale.
      Il Tempo, con la complicità del caso, crea, per dirla con il poeta, “occasioni”, che ridestano la memoria, danno nitore ai ricordi e fanno riscoprire l’esistenza nella sua autenticità.

      Buon lavoro per l’attività della maison, simbolo di un Bel Paese, che sa distinguersi.

      Marta Andreoni

      1. aldo runfola

        Ciao Marioluca, sono finito nel tuo blog mentre cercavo qualcosa a proposito di Forte dei Marmi. Ricordo Matteo, meglio te, prima al Montana, poi a Milano in corso di Porta Nuova. Parlavi spesso dei personaggi che visitavano la vostra casa al Forte.
        Ti faccio molti auguri di Buon Anno.
        aldo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*